Biofreeze gel analgesico crioterapico

Tlm srl
TLBI
    Tempi di consegna:1-3 giorni
Aggiungere al carrello
  • Descrizione

Biofreeze® è l'analgesico naturale che risolve i problemi muscolari e articolari.

Biofreeze® Pain Reliever è l'analgesico locale più utilizzato ed è il prodotto più consigliato dagli Specialisti in Chiropratica e Medicina Podiatrica, Fisioterapisti e Massofisioterapisti degli Stati Uniti.
Da oltre 18 anni, Biofreeze® offre una varietà di benefici nell'ambito della terapia, dell'attenuazione del dolore, dell'esercizio fisico e del benessere generale. Biofreeze® penetra rapidamente, prevenendo o alleviando il dolore attraverso la terapia del freddo.

Biofreeze® fornisce un efficace sollievo in caso di infiammazione e stiramenti muscolari, dolori alla schiena e al collo, artrite, dolori alla caviglia, ginocchio, fianchi e gomiti e tensioni muscolari.
Aiuta a compiere i movimenti in maniera più sciolta e senza dolore.
Aiuta a trattare il dolore associato a malattie quali neuropatia diabetica, tendinite, borsite, fascite plantare e altre.
Utilizzato in maniera preventiva prima di attività sportive o altre attività fisiche, allevia l'indolenzimento, aumenta il raggio di movimento e permette di muoversi più agilmente ed essere al top della forma.
Dopo le attività fisiche riduce significativamente la rigidezza ed il dolore post-allenamento o post-terapia.

  Il meccanismo di azione di Biofreeze® si basa sull'azione del Mentolo.
Il mentolo attiva il termorecettore TRPM8 (Transient Receptor Potential), recettore del freddo, che una volta attivato blocca il passaggio dei segnali del dolore provenienti dalle fibre nervose A-delta e fibre C. Questa azione di contrasto dei segnali del dolore dalla periferia al cervello è conosciuta come teoria del cancello "Gate control" o Gating" descritto per la prima volta da Melzack.
La teoria del controllo del dolore si basa sul meccanismo con cui il dolore viene trasferito al cervello.
Due sono i tipi di fibre nervose afferenti che trasportano il segnale dalla periferia al cervello: la fibra A-delta, fibra mielinica spessa, che trasporta il segnale del dolore veloce ed intenso e le fibre amieliniche "C", di spessore ridotto, che trasmettono il segnale del dolore cronico "pulsante".
Un terzo tipo di fibre nervose è chiamato A-beta e sono definite "nocicettori", poichè non trasmettono stimoli dolorosi. La teoria del cancello "Gate Control" afferma che i segnali trasmessi dalle fibre A-delta e "C" possono essere contrastati dalla attivazione/stimolazione delle fibre A-beta: si blocca la percezione del dolore poichè il segnale non arriva al cervello.